1. IN FASCE. Tienigli le braccia lungo i fianchi (come se fosse avvolto in fasce), lasciando però le anche e le gambe libere di muoversi
  2. SUL FIANCO.Se il bambino viene girato su un fianco o sulla pancia, è molto più facile calmarlo (ma non va fatto dormire in questa posizione per evitare rischi di soffocamento)
  3. RUMORE. Quando è nell’utero, il bambino non è avvolto dal silenzio ma da un rumore particolare (simile al sibilo usato per zittirlo, “sshhh!”) di intensità pari a quello di un aspirapolvere in funzione. E ascoltare rumori simili a quelli che udiva nel ventre materno aiutano il bebè a dormire. Il consiglio è quindi quello di utilizzare, per il primo anno di vita, il rumore bianco per calmarlo: i file di rumore bianco si possono facilmente trovare su Internet.
  4. MOVIMENTO. Ai neonati piace molto essere cullati tra le braccia, ma per evitare che ciò favorisca l’insorgere di coliche, il movimento dev’essere veloce e lo spazio breve: l’oscillazione dev’essere di circa tre centimetri. Senza che diventi uno scuotimento, movimento che invece è molto pericoloso per i piccoli.
  5. Ai neonati piace succhiare, tanto che durante l’allattamento sono calmi non solo perché mangiano ma anche per l’atto in sé. Per farli addormentare, quindi, spesso basta allattarli.

 

 

 

Studio Ostetrico

Dott.ssa Alessandra Salerno